Art City Bologna 2019, Premio Renner: 1135 visitatori nei 5 giorni di mostra

Il clou è senz’altro stato la notte bianca di Art City, sabato scorso, quando è stato possibile ammirare le 45 opere selezionate fino alla mezzanotte. Gran finale il 3 febbraio con la partecipazione di Marie-Laure Cruschi, arrivata da Parigi per presentare “Colorama”, L’Ippocampo Edizioni. Durante l’incontro moderato da Simone Sbarbati, direttore e co-fondatore di Frizzifrizzi, l’illustratrice ha spiegato come nei suoi libri e, in particolar modo, nel suo campionario cromatico ci sia una valenza sia pedagogica che ludica, volta allo stimolo della creatività nel lettore attraverso i colori e le forme.

La direzione artistica di CHEAP Street Poster Art ha provveduto a riempire di azzurro le bacheche del suo circuito con particolari presi da 23 artworks. Tutte le opere, esposte presso lo spazio Ateliersì in via San Vitale a Bologna, allestito dall’architetto Zollino dello studio Rizoma, sono ora visibili sul Catalogo del Premio per il Contemporaneo 2018, in vendita su IBS.it.

Ma partiamo dal principio.

La prima edizione del Premio per il Contemporaneo ha chiamato a raccolta 678 illustratori under 40: ognuno, a modo suo, ha dato forma al colore azzurro. Mare, cielo, acqua, animali: questi i soggetti più rappresentati nelle illustrazioni ricevute entro la data di chiusura del bando, il 10 ottobre scorso. Fino al 12 dicembre la giuria ha avuto modo di pensare e discutere su quale opera potesse rappresentare al meglio il tema lanciato da Renner Italia. Vanna VinciLina Vergara Huilcamán, Lorenzo Balbi, Simone Sbarbati, Sara Manfredi e il direttore generale di Renner Italia Lindo Aldrovandi sono stati concordi su “Guado” di Michele Cazzaniga. Talento originale ma già  sorprendente, spiega così la sua opera davanti alle telecamere di Bologna Today: “Mi sono voluto immaginare un interno quattrocentesco dove tutto fosse azzurro, dove tutte le produzioni fossero azzurre, come se i miei personaggi godessero della meraviglia dell’avvento del blu e dell’azzurro nel loro mondo, e quindi volessero tutto azzurro”.

Oltre ai 10.000 euro in palio per il vincitore, Renner Italia ha assegnato un riconoscimento di mille euro a due menzioni speciali: “Azzurro dentro” di Alessandra Manfredi e “Azzurro – Una storia” di Daniele Catalli. La prima vuole rappresentare l’inquinamento dei mari tramite un bestiario ittico. La seconda fa riferimento a miti, eventi, personaggi, luoghi e note autobiografiche, tutti riportati su una serie di porcellane.

Ma perché Renner Italia ha scelto di promuovere una tale iniziativa? Lo spiega in poche parole il direttore generale Lindo Aldrovandi: “Quella di Renner Italia è la voce del mondo produttivo che si rivolge ai giovani talenti per dire: restate qui, abbiamo bisogno di voi per continuare a coltivare il senso del bello che ha fatto grande la nostra Italia”.

Renner Italia continuerà a promuovere questa iniziativa, dando appuntamento ai giovani illustratori nel corso del 2019, per la seconda edizione del Premio per il Contemporaneo.