Rosso, in 528 rispondono alla call del Premio Renner 2019! Agli inizi di dicembre il nome del vincitore

Tanti, tantissimi gli illustratori U40 ai nastri di partenza del Premio Renner per il Contemporaneo. In 528 hanno risposto alla call 2019. Un unico obiettivo: interpretare il colore rosso. Una sfida difficilissima e appassionante a cui non si sono voluti sottrarre.

Nell’ultimo weekend il sito Premiorenner.it è stato preso d’assalto. Era prevedibile. Già in settembre avevamo registrato numerose richieste affinché fosse acconsentito un extra time. E in effetti la scadenza prorogata dall’11 al 21 ottobre ha consentito a decine di candidati di perfezionare i propri artwork.

img_illustratore

Anche quest’anno il livello delle opere in lizza è altissimo. Anche questa constatazione era messa in conto. Il talento e le capacità tecniche dei giovani illustratori nostrani sono fuori discussione. Il Premio Renner per il Contemporaneo nasce proprio per sostenere e valorizzare questo patrimonio in un Paese che troppo spesso non tutela le espressioni artistiche più genuine e promettenti.

Sarà ora difficile, molto difficile per la giuria presieduta dal fumettista Giuseppe Palumbo setacciare le opere migliori, selezionare un ristretto novero di illustrazioni da esporre durante la mostra di ArtCity 2020 e naturalmente eleggere il vincitore del Premio Renner 2019. Chi sarà il successore di Michele Cazzaniga che un anno fa sbaragliò la concorrenza con la sua “Guado”, un inno al colore azzurro?

La risposta arriverà, come l’anno scorso, agli inizi di dicembre.

Solo all’ora, dopo un meticoloso vaglio, si esprimerà la giuria composta anche dal presidente Giuseppe Palumbo, la critica d’arte Ginevra Bria, il direttore di Frizzifrizzi.it Simone Sbarbati, la coordinatrice di Autori di Immagini Stella Di Meo, la fondatrice di CHEAP Street Poster Art Sara Manfredi e l’amministratore delegato di Renner Italia Lindo Aldrovandi.

Accanto al vincitore ed eventualmente a qualche menzione speciale, la giuria selezionerà le opere che comporranno il catalogo e la mostra. L’evento è previsto tra il 23 e il 26 gennaio 2020 allo SpazioSì nel centro storico di Bologna. Vernissage riservato agli autori in programma mercoledì 22 gennaio.